Svaligiata la casa di Amy Winehouse

11 agosto 2011
Londra – Effetti personali di Amy Winehouse sono stati portati via dalla sua casa nei giorni successivi alla sua morte, avvenuta il 23 luglio scorso. Furioso, il padre Mitch ha denunciato il furto di copie di canzoni inedite, libri di poesie e lettere e si è detto determinato a individuare il responsabile una volta rientrato a Londra. Sono circa 20 le persone che hanno avuto accesso alla casa di Camden, nel nord di Londra, dopo la morte della cantante. Una persona vicina ad Amy ha raccontato al Sun: “E’ stato uno shock per la famiglia sapere che qualcuno possa arrivare a tanto. Non riescono a crederci. Mitch è furioso. La famiglia, la casa discografica e i manager non sanno ancora cosa fare con i brani inediti. Per questo è orribile che gli siano stati portati via”.

E’ il 2°furto nella sua casa

Informazioni su Uhuru

« E’ più criminale fondare una banca che rapinarla »
Questa voce è stata pubblicata in Anche i ricchi piangono e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.