Furto “artistico”

20 settembre 2012
Torino – Hanno usato un seghetto per tagliare una parte della scultura di bronzo, non certo per amore dell’arte e per portarsi via l’opera di un artista affermato, ma per rivendere il metallo con cui era stata fusa. Però l’opera è talmente pesante (tre quintali) che i ladri hanno desistito. Il prezzo dei lingotti di bronzo per fusione varia da 10 a 12 euro al chilo. E’ successo al parco della Pellerina lunedì ma l’allarme è stato dato soltanto ieri
pomeriggio: Sofia Laudadio, artista, che tutti i giorni va a passeggio con il cagnolino, ha notato lo scempio ed ha avvisato i carabinieri che sono intervenuti insieme con i vigili urbani per prelevare i pezzi e portarli al sicuro.La scultura si chiama «Rotazione coordinata» ed è opera di Riccardo Cordero. Era stata commissionata nel 1991 dalla Fondazione De Fornaris che l’ha donata alla Città di Torino per abbellire il parco della Pellerina.

About Uhuru

« E’ più criminale fondare una banca che rapinarla »
This entry was posted in -Furti and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.