Per la serie: mai darsi per sconfitti!

05 Giugno 2012
Roma – «Seguite quelle auto!». Frase tipica dei film d’azione a tema poliziesco, che però rende appieno le sequenze cinematografiche vissute realmente in via di Casal Morena, alla periferia est della Capitale. Tre banditi, armati fino ai denti ed a volto coperto, tentano infatti un assalto al portavalori: ma il colpo non riesce, così ai rapinatori non resta altro che sparire di scena. Il furgone con le guardie giurate si è fermato per prelevare i soldi dalla banca Unicredit in Largo Alessandria del Carretto. Sono entrati in azione almeno tre individui in sella a scooter che hanno aggredito la guardia giurata con i soldi. Piccolo problema: i rapinatori hanno un gruppo di vigilanti alle calcagna, gli stessi che avevano già risposto all’assalto fallito. Una volta risalite sul furgone, infatti, le guardie giurate passano al contrattacco: inseguono i ladri in fuga su due moto e ne speronano una. Nonostante la rovinosa caduta, i rapinatori minacciano un’automobilista di passaggio e si mettono al volante della vettura. Mossa repentina che però non sortisce l’effetto sperato in quanto i vigilanti puntano il furgone proprio contro l’auto dei fuggitivi. Lo speronamento riesce pure stavolta, solo che la vicenda non finisce affatto qui. I rapinatori assaltano un’altra autovettura gettando sull’asfalto il proprietario e sgommano nella speranza di sottrarsi dai vigilanti inferociti e desiderosi di vendetta. Manovre spericolate, urla terrorizzate, pedoni e altri automobilisti che si salvano in extremis dal bolide lanciato ad una velocità folle nelle strade cittadine prima di far perdere le tracce.

About Uhuru

« E’ più criminale fondare una banca che rapinarla »
This entry was posted in -Rapine and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.