Ruba pc in tribunale

1 aprile 2011
Pescara – Si trovava nell’aula 5 del Tribunale di Pescara per un’udienza come imputato per furto, ed ha pensato bene di proseguire la sua attività anche nel Palazzo di Giustizia, rubando un pc e del materiale elettronico posato su una scrivania.
Protagonista della vicenda un 36enne di Pescara, arrestato ieri dal Carabinieri.
Approfittando della confusione in aula, si è allontanato con la refurtiva; le decine di telecamere presenti nel Tribunale hanno però permesso in poco tempo di risalire all’autore del furto. Le immagini sono state mostrate alla vittima del furto, un’impiegata della Società Cooperativa “La rapida servizi” che si occupa della fonoregistrazione durante le udienze. La donna ha riconosciuto la borsa del pc e così qualche ora dopo è scattata la perquisizione domiciliare, ma i carabinieri non sono riusciti a trovare il pc, in quanto l’arrestato se ne era già liberato.

About Uhuru

« E’ più criminale fondare una banca che rapinarla »
This entry was posted in -Furti and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.