Ritrovate due casseforti rubate in un furgone bruciato

25 luglio 2012
Torino – Un furgone bruciato, un incendio doloso. E poi due casseforti abbandonate in mezzo ad un’area verde del quartiere Falchera. A dare l’allarme per primi sono stati due residenti di strada della Barberina che nei pressi del loro appartamento avevano notato un furgone semidistrutto e due forzieri sventrati. Per terra cartacce e una valanga di oggetti, alcuni dei quali integri nonostante l’incendio. Un episodio anomalo che ha convinto i due cittadini ad alzare la cornetta e ad allertare i vigili. “Venite qui, hanno bruciato un camion”. La polizia municipale della sezione di via Leoncavallo, intervenuta sul posto, si è così trovata di fronte un furgone, che si è poi scoperto essere di proprietà di un cittadino italiano di strada Cebrosa. Nei pressi del furgone i vigili hanno trovato le due misteriose casseforti. Probabilmente i due armadi blindati che una banda di ladri ha portato via un mese fa da alcuni uffici di corso Belgio. Solo le indagini, attualmente ancora in corso, chiariranno la provenienza definitiva della refurtiva. Per riuscire a portare via i due blindati gli agenti della Polizia Municipale hanno dovuto chiedere una mano ai vigili del fuoco che hanno segato in due le porte per alleggerire il peso. Le casseforti, infatti, pesavano ben trecento chili l’una. Decisamente troppo per essere trasportate via con l’ausilio delle sole auto.
Nei pressi del luogo dove è avvenuto l’incendio sono state ritrovate ricevute e fatture che daranno una mano a ritrovare le vittime dei furti. Ma i delinquenti, forse per la fretta di bruciare il mezzo e scappare via, hanno lasciato per terra anche un piede di porco e una tenaglia molto grossa, ossia gli attrezzi utilizzati per i colpi messi a segno a Vanchiglietta. In mezzo al verde sono state ritrovate anche un centinaio di monete da cinque centesimi che nel rogo si sono fuse con la plastica del sacchetto. Tutta la merce trovata è ora sotto sequestro per sospetta provenienza furtiva. Difficilmente, invece, si riusciranno a rintracciare gli autori dei furti.

About Uhuru

« E’ più criminale fondare una banca che rapinarla »
This entry was posted in -Furti and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.