Banconote marcate

18 maggio 2012
Ferrara – Avrebbe rubato dalla cassa dell’azienda più di 2000 euro il giovane dipendente di una concessionaria di Cento, arrestato questa mattina dai carabinieri. Il titolare dell’autosalone, che aveva annessa anche un’officina, una settimana fa si era accorto che dalla cassa mancavano 2000 euro. Così è scattata la denuncia ai carabinieri.
I militari, vestiti in borghese, durante la settimana appena trascorsa si sono finti acquirenti di auto o clienti dell’officina, per cercare di rintracciare il presunto ladro. Questa mattina, un giovane dipendente di 26 anni originario del bolognese è stato visto entrare nell’ufficio del titolare. I carabinieri l’hanno fermato all’uscita e gli hanno trovato addosso 170 euro in banconote marcate proprio dai militari durante la settimana. Il giovane ha così restituito i soldi ed è stato accompagnato in carcere dove l’autorità giudiziaria lo ha rimesso in libertà perché risultava incensurato.

About Uhuru

« E’ più criminale fondare una banca che rapinarla »
This entry was posted in -Furti and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.