Fracassato di botte dagli sbirri

23 maggio 2011
Edmonton – I cinque nella foto, impegnati a fracassare i vetri di un’automobile con delle mazze, sono cinque agenti di polizia e, anche se è difficile crederlo, stanno arrestando un sospetto. Queste immagini, risalenti al giugno 2008, sono state acquisite dalla stampa locale solo nelle ultime ore e stanno già facendo il giro del Mondo.
Gli agenti, tutti in servizio ad Edmonton, Londra, hanno provato a giustificarsi dicendo che pensavano che il sospetto, poco più che ventenne, fosse armato. In realtà il giovane si era limitato a rubare un’auto, la stessa che poi è stata distrutta dagli agenti.
Ma quello documentato da queste foto non è l’unico episodio di cui i cinque si sono resi protagonisti: le indagini che sono seguite hanno rivelato che i cinque, sospesi nel febbraio 2009, erano soliti utilizzare le auto sequestrato e in più occasioni avevano rubato merce confiscata come televisori, telefoni cellulari e PlayStation. Ancora da verificare la denuncia fatta da uno spacciatore: i cinque, dopo averlo arrestato, lo avrebbero sottoposto al waterboarding (una forma di tortura consistente nell’immobilizzare un individuo in modo che i piedi si trovino più in alto della testa, e versargli acqua sulla faccia. Si tratta di una forma di annegamento controllato, in quanto l’acqua invade le vie respiratorie, inducendo il riflesso faringeo.).

About Uhuru

« E’ più criminale fondare una banca che rapinarla »
This entry was posted in -Furti, La Legge and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.