L.Lohan: 480h di lavori socialmente utili

23 aprile 2011
Centoventi giorni di carcere e 480 ore di lavori socialmente utili. È la condanna che dovrà scontare Lindsay Lohan per l’ennesima bravata: il furto di una collana in una gioielleria di Venice Beach a Los Angeles. La sentenza è stata emessa ieri pomeriggio e la Lohan è stata immediatamente presa in custodia.
Gli avvocati hanno annunciato il ricorso e per questo l’attrice potrà uscire con una cauzione di 75 mila dollari. Per lei è la quarta condanna dal 2007. La giudice, Stephanie Sautner, pur riducendo i capi di imputazione da reato grave a condotta disdicevole, ha apostrofato l’attrice dicendo che avrebbe dovuto restituire la collana non appena le è stato chiesto.
La Lohan, invece, che il 22 gennaio scorso era uscita dal negozio con al collo il gioiello filmata dalla sicurezza, ha restituito il maltolto solo quando la polizia ha minacciato di perquisire la sua abitazione.
Delle 480 ore di lavori socialmente utili 360 vedranno la giovane attrice lavorare in una comunità di donne senza tetto di Los Angeles «Per tastare da vicino – ha detto la giudice – come vivono le donne in stato di bisogno». Per il resto delle ore Lindsay Lohan lavorerà nell’obitorio di Los Angeles.

About Uhuru

« E’ più criminale fondare una banca che rapinarla »
This entry was posted in Articoli divertenti and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.